Stavate pensando di rispolverare il vostro vecchio giradischi e avete bisogno di una band che vi riporti agli anni ’80, ma con un’impronta della musica odierna? Allora quella che sto per proporvi è la band che fa per voi.

I Blossoms sono una band inglese originaria di Stockport, che si sta facendo strada nel mondo indie pop degli ultimi anni. Il nome della band nasce dal nome dell’edificio The Blossoms Public House che è situato all’angolo tra Bramhall Lane e Buxton Road a Stockport, Inghilterra.
La band è formata da cinque membri: Tom Ogden (voce e seconda chitarra), Charlie Salt (basso), Josh Dewhurst (chitarra e percussioni), Joe Donovan (batterista) e Myles Kellock (Synth e tastiere).

Malgrado abitassero tutti a due chilometri di distanza l’uno dall’altro, i componenti non si erano mai incontrati prima del 2013, anche se Tom e Joe si conobbero a una gita scolastica e trassero degli interessi comuni per la musica e per Oasis e Stone Roses a cui andarono a dei concerti insieme. Tom, incoraggiato da suo padre, iniziò a scrivere canzoni all’età di 15 anni e terminati gli studi sia Tom che Joe si ritrovano a lavorare insieme all’Alma Lodge Hotel, a cui si aggregò anche il loro futuro tastierista Myles. L’Alma Lodge può essere considerato il luogo dove si formano i Blossoms, essendo anche un locale dove si svolgono concerti e dove tutti i componenti si esibirono con la propria band, poiché facevano parte di band diverse; agli inizi la band teneva le prove vicino ad un’impalcatura che era situata in un luogo di proprietà del nonno di Charlie, che è ritratto anche sulla copertina del loro album di debutto.

Il 3 aprile 2013 ci fu il primo concerto ufficiale dei Blossoms e nel gennaio 2014 rilasciano il loro primo singolo You Pulled a Gun On Me, finanziato dalla band stessa per 60£ e registrato agli Eve Studios a Stockport. Successivamente firmano un contratto con la Skeleton Records, etichetta discografica di James Skelly, che decide anche di finanziare il loro primo singolo ufficiale, Blow.

Ad agosto 2014 iniziano il tour promozionale per il Bloom EP e suonano al loro primo festival “Tramlines in Sheffield” agli Yellow Arch Studios, mentre nell’autunno 2014 fecero un tour completo in UK, registrando nello stesso periodo Cut Me And I’ll Bleed. Grazie a dei contatti con Liam Fray (frontman dei The Courteneers) riescono ad aprire concerti ai The Charlatans e The Courteneers e tra giugno e luglio dello stesso anno registrano il Blown Rose EP, firmando un contratto con la Virgin EMI il mese successivo.

Durante l’estate partecipano a molti festival importanti tra cui il Reading & Leeds, ma il primo festival da headliner arriva il 5 settembre al Festival n.6, e nello stesso periodo iniziano le registrazioni del loro album di debutto.
Il 4 ottobre pubblicano il singolo Charlemagne, che diventa subito un gran successo commerciale arrivando in cima alle classifiche natalizie; il 5 gennaio viene rilasciato l’At Most a Kiss EP e successivamente vengono invitati alla BBC Radio 1 Live Lounge per esibirsi.
Durante l’estate 2016 suonano in ben 41 festival e il 5 agosto viene rilasciato finalmente il loro album di debutto omonimo, anticipato anche dai singoli Honey Sweet e My Favourite Room raggiungendo la vetta delle classifiche UK solo nella prima settimana di rilascio. In autunno 2016 annunciano il tour di promozione dell’album che andò subito sold-out, tra cui anche due date italiane a Milano e Bologna.

Quindi i Blossoms hanno raggiunto il successo quasi in un batter d’occhio e la loro fama cresce giorno per giorno e possono essere considerati una di quelle band innovative del ventunesimo secolo, che però si rifà ai vecchi canoni musicali del pop anni ’80, pieno di synth e con dei ritmi di chitarra e batteria tipici del periodo; il loro stile non è da meno, considerando che i ragazzi rispecchiano anche la moda dell’epoca, dai vestiti ai capelli e persino i loro video sembrano riprendere le vecchie pellicole del tempo, un incrocio tra i film di Spielberg e la serie Stranger Things, a cui si sono ispirati per il video di Honey Sweet.

Il loro album di debutto contiene degli inni impeccabili e ci rendiamo conto dall’apripista Charlemagne che ti entra in testa già dalle prime note, e le tracce successive non sono da meno: dai testi significativi, al sound a volte movimentato a volte più soft ma sempre costantemente orecchiabile, di cui Texia o Onto Her Bed sono un esempio.
Questi cinque ragazzi di Stockport hanno trovato la chiave esatta per farsi notare, e d’altronde a chi non piace la musica pop degli anni ’80?

La band al momento è al lavoro al suo secondo album in studio, che sicuramente non sarà da meno rispetto al primo, hanno realizzato un singolo per il videogioco “Need For Speed“, insieme a Chase & Status, intitolato This Moment, e hanno terminato da poco il loro tour mondiale.
Per maggiori informazioni visitate il loro sito blossomsband.co.uk

Per acquistare il loro primo album su Amazon:
Blossoms CD
Blossoms vinile

La musica è la mia passione più grande, i concerti sono la mia seconda casa. Sono una nerd a tempo indeterminato, e amo leggere.
Parlo e straparlo di musica, ed ho deciso di metterlo per iscritto e di condividere le mie idee e la mia creatività con il mondo.