Dopo un’attesa di ben nove anni, i cari Vampire Weekend tornano in Italia per regalarci uno dei concerti più belli dell’anno.
La calorosa accoglienza fa da introduzione a due ore mezza di pura emozione e divertimento, che sfiora la perfezione grazie alla varietà della scaletta, la voce di Ezra Koenig, la bravura degli altri musicisti del gruppo (sono presenti addirittura due batterie) e il fattore emozionale.

Cominciano con la movimentata Sympathy, brano dell’ultimo album di successo uscito lo scorso maggio “Father Of The Bride” , scatenando tutto il pubblico. Continuano con tre pezzi dei loro precedenti lavori per poi arrivare alle amate Holiday e M79 che fanno cantare a squarciagola tutto il Circolo Magnolia.
Si rallenta di poco con How Long?, la quale fa da apripista alla doppietta di Bambina, un omaggio che il cantante fa per le parole in italiano, “for now, ciao ciao bambina“, presenti nella canzone.
La scaletta prosegue tra scuse per la lunga assenza nel nostro paese, suoni di chitarra precisissimi, applausi e felicità generale percepibile anche solo respirando. Ma l’apice si tocca a metà concerto con la meravigliosa Hannah Hunt dove un gioco di luci bianche rende l’atmosfera così magica da farmi pensare dopo tanto tempo di trovarmi nel posto giusto al momento giusto.
Il pubblico è sempre più contento e soddisfatto, lo vedo dai sorrisi intorno a me. Tra un brano dopo l’altro si arriva alla famosissima A-Punk dove tutti saltano e ballano, o dovrei dire pogano.
Arrivati quasi alla fine, come in ogni loro esibizione, fanno scegliere al pubblico dei brani, che per noi saranno ben tre: Giving Up The Gun, I Think Ur A Contra e Oxford Comma.

Con il canto di gruppo di Ya Hey, la band newyorchese conclude una serata a dir poco memorabile ma soprattutto impeccabile, la quale ringrazia calorosamente il pubblico per l’amore trasmesso, e promette che non passeranno altri dieci anni prima di rivederli.
Ora non ci resta che aspettare e dire “for now, ciao ciao Vampiri”.

Setlist:

Sympathy
Cape Cod Kwassa Kwassa
Unbelievers
White Sky
Holiday
M79
Sunflower
Run
How Long?
Bambina
Bambina
(Encore)
Unbearably White
Step
Horchata
New Dorp. New York
This Life
Hannah Hunt
Harmony Hall
Diane Young
Cousins
A-Punk
2021
Jerusalem, New York, Berlin

Obvious Bicycle
Son of a Preacher Man (Dusty Springfield cover)
Giving Up the Gun
I Think Ur a Contra
Oxford Comma
Worship You
Ya Hey

Studentessa universitaria appassionata di musica e viaggi; quando non sono ad un concerto, lavoro part-time; leggo; bevo caffè; e faccio pole dance. Ogni tanto dormo anch’io.